Deduzioni spese aziendali per fiere ed eventi

di Stefania Russo Commenta

Per le aziende che intendono espandersi anche fuori dai confini nazionali le fiere internazionali rappresentano un'ottima opportunità, in quanto..

Per le aziende che intendono espandersi anche fuori dai confini nazionali le fiere internazionali rappresentano un’ottima opportunità, in quanto sono un’ottima vetrina per creare nuove collaborazioni e per accaparrarsi nuovi clienti.

Inutile dire che per partecipare ad eventi di questo tipo le aziende sono costrette ad affrontare spese che nella maggior parte dei casi finiscono per incidere non poco sui bilanci annui. Non è un caso, quindi, che negli ultimi anni a causa della crisi economica sono state tantissime le imprese che hanno scelto di tagliare il budget destinato a questo tipo di iniziative.


Per favorire la crescita del settore aziendale italiano, dunque, il fisco ha deciso di venire incontro alle esigenze delle aziende che intendono crescere a livello internazionale, introducendo la possibilità di dedurre le spese di rappresentanza e tutte quelle sostenute per partecipare a fiere ed esposizioni.

La misura, in particolare, permette alle imprese che partecipano a fiere ed esposizioni di dedurre integralmente i costi sostenuti. Tra le spese deducibili ci sono le spese di rappresentanza (deducibili senza alcun limite di importo), le quote pagate agli organizzatori degli eventi e le spese per garantire ospitalità ai clienti, mentre le spese di ristoranti e alberghi possono essere dedotte per il 75%.

Il provvedimento, dunque, dovrebbe riuscire ad incrementare il turismo congressuale, che negli ultimi anni a causa della crisi economica ha subito un vero e proprio tracollo.

Rispondi