Credito imposta ricerca e sviluppo prima del novembre 2008

di Lucia Guglielmi Commenta

A valere per le attività che sono state avviate prima della data del 29 novembre del 2008, quest’anno sarà possibile fruire del bonus, erogato sotto forma di credito di imposta, per la ricerca e per lo sviluppo.

A valere per le attività che sono state avviate prima della data del 29 novembre del 2008, quest’anno sarà possibile fruire del bonus, erogato sotto forma di credito di imposta, per la ricerca e per lo sviluppo. A darne notizia nella giornata di ieri, mercoledì 19 ottobre del 2011, è stata l’Agenzia delle Entrate nel sottolineare come ora il bonus torni ad essere fruibile dopo che in passato, invece, per mancanza di fondi le domande non sono state evase.

Di conseguenza, i contribuenti rispettanti i requisiti per quest’anno potranno fruire del credito di imposta portandolo in compensazione, ed utilizzando il modello di pagamento unificato F24, in ragione di una percentuale massima, rispetto all’importo richiesto, pari al 47,53%.



BONUS ASSUNZIONI 2008, NUOVI FONDI DA DISTRIBUIRE

Con un’apposita risoluzione, la numero 100/E, diffusa sempre nella giornata di ieri, l’Agenzia delle Entrate ha inoltre fornito degli importanti chiarimenti in merito agli obblighi da espletare per fruire del bonus ricerca e sviluppo. Nel dettaglio, occorre che il contribuente, sul modello Unico 2012, quindi il prossimo anno a valere sui redditi del 2011, indichi quello che è l’ammontare dei costi legati agli investimenti che sono stati effettivamente realizzati, e per i quali è stato determinato il credito di imposta.

BONUS RETI IMPRESE LE ULTIME NOVITA’

La risoluzione numero 100/E diffusa ieri dall’Amministrazione finanziaria dello Stato si può come al solito visionare e scaricare dal sito Internet dell’Agenzia delle Entrate, www.agenziaentrate.gov.it, ed in particolare nell’apposita sezione dove si può effettuare il download dei provvedimenti, delle circolari e delle risoluzioni emanate dal Fisco.

Rispondi