Comunicazione dei redditi cumulati con la pensione

di Giuseppe Aymerich Commenta

I titolari di pensione che percepiscono anche un reddito da lavoro sono tenuti a comunicare all’INPS queste altre forme reddituali..

soldi euro

I titolari di pensione che percepiscono anche un reddito da lavoro (inteso in senso ampio: redditi da lavoro dipendente e parasubordinato, da lavoro autonomo e da impresa) sono tenuti a comunicare all’INPS queste altre componenti reddituali, per consentire all’istituto pubblico di calcolare correttamente le ritenute fiscali da applicare sul vitalizio previdenziale.


Occorre sia dare conto, a consuntivo, dei redditi di competenza dell’ultimo periodo d’imposta concluso (2008), sia in forma preventiva sull’anno in corso (2009).

La comunicazione deve avvenire utilizzando il modello 503/Aut entro il termine ultimo per l’invio della dichiarazione dei redditi, e dunque al 30 settembre.


Laddove, tuttavia, non vi siano limitazioni al cumulo del reddito da pensione con i redditi da lavoro, la comunicazione non deve essere inviata, in quanto ricorre una causa di esonero.

Negli ultimi anni, il legislatore si è diretto verso una progressiva liberalizzazione nel settore, sopprimendo a poco a poco le varie forme di incumulabilità. Per il 2008, per esempio, vige la libertà di cumulo per tutti i titolari di pensione di vecchiaia, nonché per i titolari di pensione di anzianità con almeno quarant’anni di contributi, o anche solo trentotto anni purché l’età anagrafica sia almeno pari a cinquantotto anni.

Per i titolari di pensione di anzianità senza tali requisiti, invece, per il 2008 vige il divieto di cumulo con i redditi da lavoro dipendente e un divieto parziale (applicato con dei calcoli piuttosto complessi) per i redditi da lavoro autonomo e da impresa, e dunque c’è anche l’obbligo di inviare la comunicazione.

Ma è per l’ultima volta, in quanto dal 2009 è caduto anche in questi casi il divieto, che rimarrà solamente in alcune ipotesi marginali.
Allo stato attuale, dunque, la comunicazione è un obbligo che in futuro sarà quasi scomparso

Rispondi