Bozza modello 730 2013

di Stefania Russo Commenta

L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul suo sito internet la bozza del modello 730/2013 e le relative istruzioni...

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul suo sito internet la bozza del modello 730/2013 e le relative istruzioni.

Le principali novità riguardano l’Imu, che in alcuni casi sostituisce l’Irpef e le relative addizionali dovute su terreni e fabbricati. In particolare, nel caso dei terreni l’Imu sostituisce l’Irpef e le addizionali sul reddito dominicale, mentre il reddito agrario continua a essere assoggettato alle ordinarie imposte sui redditi. Questo sempre che non siano affittati, in quanto per i terreni affittati sono dovute sia l’Imu che l’Irpef.


Per quanto riguarda i fabbricati, invece, il tributo sostituisce l’Irpef. Anche in questo caso è però necessario che non siano affittati oppure che siano concessi in comodato gratuito, altrimenti devono essere pagate sua l’Imu che l’Irpef. L’Irpef è inoltre dovuta per gli immobili che godono dell’esenzione dall’Imu, anche nel caso in cui questi risultino liberi.

Nella bozza trovano inoltre spazio le popolari detrazioni sulle ristrutturazioni edilizie. Per quanto riguarda la detrazione del 50%, essa è prevista per le spese relative alle ristrutturazioni edilizie sostenute dal 26 giugno scorso al 30 giugno 2013, con un limite massimo di 96.000 euro. Il bonus è stato allargato agli interventi di ricostruzione o ripristino di immobili danneggiati a causa di calamità naturali, inoltre a partire da quest’anno viene suddiviso in 10 quote annuali per tutti i cittadini, senza alcuna eccezione. La detrazione Irpef/Ires del 55% relativa ai lavori finalizzati al risparmio energetico degli edifici, ricordiamo, presenta come linea di confine il 30 giugno, in quanto dal 1° luglio il bonus energia si fonde con quello ristrutturazioni.

Infine, sul fronte delle assicurazioni, i contributi sanitari obbligatori versati al servizio sanitario nazionale con il premio assicurativo di responsabilità civile per i veicoli potranno essere portati in deduzione soltanto per la parte eccedente i 40 euro.

Download bozza modello 730/2013
Download istruzioni modello 730/2013

Rispondi