Adempimenti fiscali amministratore di condominio

di Stefania Russo Commenta

Il soggetto che svolge attività di amministratore di condominio viene considerato un lavoratore autonomo, pertanto è obbligato...

Il soggetto che svolge attività di amministratore di condominio viene considerato un lavoratore autonomo, pertanto è obbligato ad aprire la partita Iva entro 30 giorni dall’inizio dello svolgimento di tale attività.

Tuttavia, ai fini dell’individuazione degli adempimenti fiscali che l’amministratore di condominio è tenuto ad ottemperare, è necessario distinguere a seconda delle diverse modalità mediante cui viene svolta tale attività.


Più nel dettaglio, nel caso in cui l’attività venga svolta in maniera sistematica, abituale e organizzata, il reddito percepito è considerato reddito da lavoro autonomo, pertanto si applicano tutti gli obblighi previsti in materia di Iva, quindi fatturazione, tenuta dei registri Iva, versamento dell’Iva periodica, dichiarazione, ecc. Allo stesso modo, devono essere ottemperati tutti gli obblighi previsti in materia di Iva, in quanto il reddito prodotto è considerato reddito da lavoro autonomo, anche nel caso in cui l’attività di amministratore delegato venga svolta contemporaneamente con l’esercizio di altra attività professionale.

La situazione cambia invece nel caso in cui l’attività di amministratore di condominio venga svolta in via continuativa da un soggetto non esercente arti o professioni, senza vincolo di subordinazione, senza impiego di mezzi organizzati e con retribuzione periodica prestabilita. Il caso tipico è quello di un soggetto che abita in un condominio e che si occupa anche della gestione dello stabile. In tal caso il reddito che ne deriva è considerato assimilato a quello di lavoro dipendente, per cui la tassazione è quella solitamente applicata a tale tipologia di reddito e non sussiste alcun obbligo ai fini Iva.

Infine, nel caso in cui tale attività venga svolta da società di persone o di capitali, nominate amministratori con rappresentanza del condominio, il reddito è considerato reddito d’impresa e si applicano gli obblighi previsti dalle disposizioni Iva.

Rispondi