Difficoltà avviamento SRL a un euro

di Vito Verna Commenta

Aprire una società a responsabilità limitata a un euro, sia essa una società semplificata a responsabilità limitata piuttosto che una società a responsabilità limitata a capitale ridotto, non sarebbe affatto facile né, tanto meno, estremamente economico.

Difficoltà avviamento SRL a un euro

Aprire una società a responsabilità limitata a un euro, sia essa una società semplificata a responsabilità limitata piuttosto che una società a responsabilità limitata a capitale ridotto, non sarebbe affatto facile né, tanto meno, estremamente economico.

SSRL MODIFICHE ALLA NORMATIVA PROPOSTE DAL CNN

Del lato economico, come certamente saprete, ci saremmo occupati in una nostro recente articolo all’interno del quale, grazie all’aiuto della Fondazione Studi del Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro, analizzavamo tutti gli oneri ed i costi, relativi alle iscrizioni presso i più differenti istituti (quali l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale e l’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro e le Malattie Professionali) e al versamento delle più differenti tasse governative, che due imprenditori, futuri soci, dovrebbero sostenere nell’ipotesi in cui vogliano aprire una SRL a un euro.

SOCIETÀ SEMPLIFICATA A RESPONSABILITÀ LIMITATA

Avviata l’attività, però e purtroppo, le difficoltà per i due soci fondatori continuerebbero giacché, come recentemente rilevato da InfoCamere (la società consortile di informatica del sistema camerale italiano), non solamente sarebbe per loro letteralmente impossibile inserire la propria società nel sistema informatico delle Camere di Commercio italiane (poiché questo sistema, come forse saprete, accetterebbe l’inserimento solamente di quelle società che hanno un capitale sociale equivalente ad almeno 10.000 euro) bensì anche, e soprattutto, sarebbe per loro veramente molto difficile avere accesso al credito delle banche.

ATTO COSTITUTIVO SSRL

Il perché lo spiega, ancora una volta, Marina Calderone, Presidente del Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro, che sul delicato argomento oggi alla nostra attenzione avrebbe recentemente espresso i seguenti specifici dubbi:

  • Chi avrà interesse a contrattare con una srl i quali soci risponderanno delle obbligazioni assunte fino al limite di 1 euro?
  • Quale Istituto di credito, senza garanzie reali (visto che le personali alle banche già servono poco in caso di srl ordinarie), aprirà anche una minima linea di affidamenti?
  • Si può fare impresa se gli imprenditori non hanno nemmeno un minimo di capitale da versare e 1500 euro da corrispondere al notaio?
  • Sono queste le barriere di ingresso al mondo imprenditoriale, o piuttosto le barriere arrivano dal sistema creditizio e di tassazione?

Photo Credits | Getty Images

Rispondi