Brexit, Gran Bretagna annuncia l’avvio della procedura il 29 marzo

di Fabiana Commenta

Ci siamo quasi: il meccanismo di avvio della Brexit è imminente e scatterà il prossimo 29 marzo. L’annuncio ufficiale arriva da Downing Street ed è stato stato l’ambasciatore britannico a Bruxelles, Sir Tim Barrow a informare l’ufficio del presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, della data scelta dalla premier Theresa May per l’avvio alle procedute di uscita dell’Inghilterra dall’Europa. 

brexit, Theresa May, Comunità Europea

Tutto si sta svolgendo come previsto dall’iter: la notifica ufficiale all’Ue deve arrivare con una lettera firmata dal primo ministro con la quale si dichiara l’intenzione della Gran Bretagna di uscire dall’Unione dando l’avvio a un negoziato che dura due anni. 

In attesa della lettera ufficiale, il portavoce della Commissione Ue, Margaritis Schinas, ha già confermato che l’esecutivo è stato anticipatamente informato dal governo britannico della decisione di inviare il 29 marzo la lettera che chiede l’applicazione dell’art.50 per l’uscita del Regno Unito dalla Ue come ampiamente stabilito dal risultato del referendum sulla Brexit lo scorso giugno.

REGNO UNITO DOPO LA BREXIT, COME CHIEDERE IL CERTIFICATO DI RESIDENZA

L’iter prevede che dopo l’arrivo della lettera ufficiale cominci il negoziato: la Commissione pubblicherà le raccomandazioni per il negoziato e il presidente Ue Donald Tusk dovrà convocare un vertice straordinario per formalizzare il mandato negoziale condotto da Michel Barnier. Tusk ha già confermato che entro le 48 ore successive all’arrivo della lettera di Theresa May che formalizza l’invocazione dell’art.50 da parte del Regno Unito, sarà presentata agli altri (restanti) 27 membri dell’Unione Europea la bozza delle linee guida per il negoziato in atto. E probabilmente Tusk sta già lavorando alle linee guida da presentare in commissione.

 

photo credits | thinkstock

Rispondi