Risultati modello 730 seguono la via telematica

di Lucia Guglielmi Commenta

E' stato fissato al 31 marzo del 2012 il termine ultimo affinché i datori di lavoro comunichino al Fisco la propria sede telematica ai fini dell’acquisizione dei risultati dei modelli 730 in forma elettronica.

E’ quella telematica la via per acquisire i dati contabili delle dichiarazioni dei redditi che sono state presentate dai dipendenti attraverso i rispettivi sostituti di imposta.

A farlo presente è stata l’Agenzia delle Entrate dopo che, con un provvedimento firmato dal Direttore, è stato fissato al 31 marzo del 2012 il termine ultimo affinché i datori di lavoro comunichino al Fisco la propria sede telematica ai fini dell’acquisizione dei risultati dei modelli 730 in forma elettronica. Solo acquisendo questi dati, infatti, i datori di lavoro possono redigere la busta paga andando ad indicare ed inserire gli eventuali conguagli.



COME CORREGGERE ERRORI 730

Dopo un periodo transitorio, i risultati del modello 730 seguono la via telematica per tutti i datori di lavoro che, quindi, devono presentare entro il 31 marzo del 2012 l’apposito modello di comunicazione dei dati e della propria sede telematica di ricezione dei flussi. Il modello di comunicazione 2012 è già pronto per essere visionato e scaricato dal sito Internet www.agenziaentrate.gov.it.

MODELLO 730: LE DATE DA NON DIMENTICARE

Sono esonerati dalla presentazione del modello di comunicazione 2012 quei datori di lavoro che già nell’anno 2011 hanno acquisito i flussi relativi ai 730-4 in via telematica da parte dell’Agenzia delle Entrate. Per gli altri invece l’obbligo entro il 31 marzo del 2012 sussiste con presentazione del modello che a sua volta deve essere effettuata solo in via telematica. Al modello sono allegate anche le istruzioni tecniche per l’invio del modello con i dati e con la sede telematica di ricezione dei flussi 730-4.

Rispondi