La CNA consiglia di non pagare il SISTRI

di Vito Verna 1

Una situazione a dir poco incresciosa che avrebbe visto levarsi le proteste della Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa (o CNA) che avrebbe recentemente consigliato a tutti i propri associati di non provvedere al versamento del contributo per il SIStema di controllo della Tracciabilità dei RIfiuti

La CNA consiglia di non pagare il SISTRI

Nonostante il SIStema di controllo della Tracciabilità dei RIfiuti (o SISTRI) fosse ormai definitivamente destinato a passare in sordina, a causa della sospensione/proroga del su indicato sistema di controllo sino a giugno 2013 ed alla successiva presentazione, da parte della Confederazione del Trasporto della Spedizione e della Logistica (o Conftrasporto) e dell’Associazione Nazionale Imprese Servizi Informatica Telematica Robotica Eidomatica (o Assintel) del Sistema Elettronico Tracciabilità RIfiuti (o SETRI), non passa comunque giorno che l’argomento non faccia notizia e, in taluni particolari casi, non crei qualche vero e proprio scandalo.

ISCRIZIONE AL SISTRI

Sebbene il decreto cosiddetto Cresci Italia (legge 134/2012) avesse a proprio tempo provveduto ad abolire il contributo per il SIStema di controllo della Tracciabilità dei RIfiuti dovuto da tutte le piccole e medie imprese della filiera è notizia di questi giorni, infatti, che il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, nella persona del Ministro dell’Ambiente Corrado Clini, avrebbe nuovamente reintrodotto il su indicato contributo con l’obbligo che quest’ultimo venga versato entro e non oltre le ore 24:00 di venerdì 30 novembre 2012.

SISTRI, PROROGA DEL PERIODO DI TRANSITORIO

Una situazione a dir poco incresciosa che avrebbe visto levarsi le proteste della Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa (o CNA) che avrebbe recentemente consigliato a tutti i propri associati di non provvedere al versamento del contributo per il SIStema di controllo della Tracciabilità dei RIfiuti sia in considerazione del fatto che quest’ultimo, nonostante dovesse venir consegnato già non 2009, non sarebbe ancora entrato in funzione sia del fatto che tutte le imprese della filiera avrebbero sino ad oggi speso per il SIStema di controllo della Tracciabilità dei RIfiuti, tra chiavette USB, black box, contributi ed iscrizioni, non meno di 70 milioni di euro.

CONTRIBUTI AL SISTRI

Commenti (1)

  1. Di certo non è costato due lire.

Rispondi