Burocrazia imprese si mangia uno stipendio

di Lucia Guglielmi 1

Secondo l’Ente camerale quello della burocrazia rappresenta in tutto e per tutto a carico delle imprese un fardello.

La burocrazia ha un costo medio per impresa pari a quello di un dipendente, circa 1.200 euro al mese, a fronte di un costo in termini di tempo pari a ben 76 giorni lavorativi all’anno. Questo almeno succede in Lombardia alle imprese stando ad una stima a cura dell’Ufficio Studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza attraverso il proprio Osservatorio Fiscale.

Secondo l’Ente camerale quello della burocrazia rappresenta in tutto e per tutto a carico delle imprese un fardello che genera effetti negativi sulla competitività delle imprese, e che pesa soprattutto nell’attuale e difficile fase congiunturale.



TAGLIO COSTI BUROCRAZIA PER LE IMPRESE ARTIGIANE

Nell’ambito del miglioramento del rapporto tra il Fisco e le imprese, quello relativo all’Osservatorio della Camera di Commercio di Monza e Brianza rappresenta, tra tutti i soggetti economici e sociali interessati e coinvolti, un importante luogo di incontro con funzioni consultive e propositive in merito a quelle che sono le tematiche in ambito fiscale a carattere ed interesse generale.

IMPRESE ITALIANE LE PIU’ TASSATE IN EUROPA

Basti pensare che l’Osservatorio Fiscale della Camera di commercio di Monza e Brianza è partecipato, tra gli altri, dalle Associazioni di categoria del Consiglio dell’Ente camerale, dalle Organizzazioni sindacali, dall’Ordine dei Dottori Commercialisti, dalla Direzione Provinciale dell’Agenzia delle Entrate di Monza e Brianza. Ed ancora dall’Ordine degli Avvocati, dal Garante del Contribuente, dalle Associazioni dei Consumatori, Guardia di Finanza di Monza e da alcuni Comuni, in particolare Desio ed il Comune di Vimercate.

Commenti (1)

  1. Il che significa che nelle micro-imprese con un solo dipendente/titolare, questo deve lavorare per il proprio stipendio e quello della burocrazia.

Rispondi