Come compilare un assegno bancario

di Giuseppe Aymerich Commenta

Cambi di governo, direttive comunitarie e sentenze della Cassazione si sono succeduti caoticamente negli ultimi mesi, con riflessi..

assegni-bancari

Cambi di governo, direttive comunitarie e sentenze della Cassazione si sono succeduti caoticamente negli ultimi mesi, con riflessi significativi sulle modalità di compilazione dei tradizionali assegni bancari, tanto che oggi sono molti i cittadini con le idee confuse e col timore di sbagliare.

Vediamo dunque di tirare qualche somma. Rimane ferma la gran parte degli elementi che l’assegno deve contenere: l’indicazione del nome dell’emittente e del beneficiario e dell’importo in cifre e in lettere, nonché data e luogo di emissione e la sottoscrizione dell’emittente.


Sono però cambiate più volte le norme sulla trasferibilità. Oggi è stabilito che i nuovi carnet di assegni emessi dalle banche devono obbligatoriamente recare la clausola di non trasferibilità, a meno che il cliente medesimo non richieda espressamente un carnet “libero”, pagando però in questo caso 1,50 euro per ogni assegno a titolo di imposta di bollo.


In ogni caso, nessun assegno non trasferibile può recare un importo superiore a 12.500 euro (in precedenza il limite era pari a cinquemila euro), come misura antiriciclaggio.

L’assegno può essere emesso anche a favore “di me medesimo”, e cioè l’emittente può anche coincidere col beneficiario: in questo caso, però, l’assegno può essere girato esclusivamente per l’incasso presso gli sportelli della banca, e non è quindi possibile trasferirlo a terzi.
Non è più richiesta, in caso di girata, l’indicazione del codice fiscale del girante. Continua, invece, ad essere illecita la pratica, peraltro diffusissima, di emettere assegni post-datati.

Infine, una curiosità sancita recentemente dalla Corte di Cassazione con la sentenza n. 6524/2009: è vietato compilare gli assegni a matita. O, più esattamente, l’assegno redatto a matita si considera come non compilato, per ovvi motivi legati alla facilità con cui si potrebbero modificare i dati iscritti.

Rispondi