Industria, forte ripresa degli ordini

di Giuseppe Aymerich Commenta

L’ISTAT ha diffuso dati molto incoraggianti sulla ripresa del nostro sistema industriale..

L’ISTAT ha diffuso dati molto incoraggianti sulla ripresa del nostro sistema industriale. Con riferimento al mese di maggio 2010, infatti, gli ordini pervenuti alle aziende manifatturiere del nostro Paese sono cresciute del 3,2% rispetto al mese precedente e del 26,6% rispetto a dodici mesi prima.

Un dato trainato principalmente dagli ordinativi provenienti dall’estero: rispetto al maggio 2009, gli ordini provenienti da clienti stranieri sono cresciuti addirittura del 49,2%. E anche per il fatturato non ci si può proprio lamentare: in maggio la crescita su base annua è stata del 12,5%.


Sono dati largamente positivi, perfino oltre le più rosee aspettative, come ha commentato il ministro Sacconi, ma che comunque non indicano ancora una ripresa ormai definitiva e consolidata. I sindacati, in particolare, richiamano alla prudenza prima di festeggiare.

Andando a vedere i dati dei singoli comparti, scopriamo che il boom più rilevante riguarda la fabbricazione dei mezzi da trasporto: +60,9% di ordinativi su base annua, un dato elevatissimo. Non guastano, comunque, anche i numeri provenienti da altri settori produttivi, come l’elettronica (+37,9%) e la fabbricazione di macchinari (+33,3%).
Ma da dove arrivano questi ordini? I dati dell’ISTAT consentono anche di individuare quali sono i mercati esteri che più sembrano essersi risvegliati ed essersi messi alla ricerca del prodotto italiano.


A dominare le classifiche c’è la Turchia, che ha aumentato i suoi ordini del 66% negli ultimi dodici mesi, registrando la variazione tendenziale più imponente. Seguono alcuni Paesi come India, Cina o Russia, che vivono oggi una fase di grande industrializzazione, ma anche un nostro confinante, la Svizzera, da cui proviene un inatteso e incoraggiante +23,6%.

Fonte: Il Sole 24 Ore

Rispondi